Blog

SEMINARI ODS! COME MI MUOVO SUL PALCO? - IL LINGUAGGIO DEL CORPO - Domenica 17 giugno - Workshop di UN GIORNO sul MOVIMENTO per chi sceglie il lavoro dell'attore.

SEMINARI ODS!
COME MI MUOVO SUL PALCO? - IL LINGUAGGIO DEL CORPO - Domenica 17 giugno -  Workshop di UN GIORNO sul MOVIMENTO per chi sceglie il lavoro dell'attore.

SEMINARI ODS!

WORKSHOP    COME MI MUOVO SUL PALCO?    Il linguaggio del corpo

Laboratorio di sette ore. Dedicato a chi sceglie il lavoro dell’attore

Solo la padronanza del corpo e della mente consente all’attore di sprigionare le energie necessarie per il suo lavoro creativo. L’espressività resta comunque un fatto personale.

Con Anna Cuculo, coreografa, attrice, regista

Domenica 17 giugno   ore 10-13   /  14-18      sede: ODS ??" Via Nicola Fabrizi, 16 Torino

Costo per gli associati: 40 euro  esterni 50                 

 info e iscrizioni: 011-4472759 o mail odstalent@odsweb.it

È consigliato un abbigliamento comodo

APPROFONDIMENTO SULLA GIORNATA:

Oltre le parole ci sono le azioni, i gesti, le espressioni, gli atteggiamenti, le posture; c’è il ritmo dei sentimenti, la dinamica delle emozioni, l’energia e l’impulso del proprio essere.

Mentre dal linguaggio verbale possiamo dedurre forma e contenuto, silenzio e parola, dal corpo siamo indivisibili: non possiamo impedirgli di esprimersi, neppure nell’immobilità, poiché il corpo comunica incessantemente, facendo uso di un vocabolario di forme, adottate e stratificate da ogni minima esperienza vissuta, tra quelle che più amiamo e in cui più ci riconosciamo.

Facciamo in modo di comprendere queste forme e imparare a riconoscerne i meccanismi, la sintassi, per poterle riproporre a nostro piacimento, proiettandole all’esterno in un linguaggio personalissimo, cercando la misura di una precisa corrispondenza tra ciò che intendiamo comunicare e ciò che il nostro stare o fare manifesta.

Occorre essere presenti in ogni singola parte del corpo, nelle gambe e nelle braccia come nelle mani e nella testa, e saper utilizzare tutte le parti al servizio del messaggio che si vuol comunicare, nella costruzione di un discorso complesso, poliedrico, multiplo, che vada oltre la natura umana.

Solo raggiungendo consapevolezza e padronanza potremo indirizzare le nostre azioni sceniche ai fini della drammaturgia teatrale, rispettarla e potenziarla.

 

Il ritmo, lo spazio, le relazioni con gli altri, il centro, l’equilibrio e la sua rottura, l’emozione, l’azione, vanno a formare nella loro complessità la drammaturgia del movimento.

Tutto ciò è però in continua trasformazione.

Il Laboratorio prende il via dalle seguenti domande.

Ho un corpo: che me ne faccio?     Mimo, danza, azione: dov’è la differenza?    Che senso ha l’azione?

Il mio corpo nello spazio e in relazione con gli altri corpi: fino a che punto si espande l’azione nell’uno e verso gli altri?  Ha senso l’immobilità?  Azione è uguale a energia?  Che cosa è l’energia? Dove la attingo?

La concentrazione è un fatto fisico, psichico, o mentale?

L’azione deve seguire il testo oppure il sottotesto?

È bene seguire un metodo noto e sperimentato? Stanislavskij, Mejerchol’d, Michail ?echov, Lee Strasberg, Grotowski, Barba, Peter Brooks, Gurdjieff, oppure il metodo: Cum grano salis?

 

Tenuto da Anna Cuculo, coreografa, regista, attrice

Formazione: danza classica con Enrico e Grazioso Cecchetti, poi Loredana Furno; recitazione con Il Teatro Delle Dieci e Iginio Bonazzi; canto con il M° Eros Cassardo.

All’età di nove anni debutta al Regio di Torino nell’opera lirica Aida e per lungo tempo si esibisce in Enti Lirici nazionali e all’Arena di Verona; anche danzatrice di moderno per la Rai-Tv. Ha lavorato con Sara Acquarone, Susanna Egri, Loredana Furno, Renato Greco, Zarko Prebil, Carla Fracci, Enrico Sportiello, Aldo Masella, Enzo Paolo Turchi, Enzo Trapani, Antonello Falqui, Pier Francesco Pingitore, Tino Buazzelli, Aldo Trionfo, Mario Missiroli, Franco Passatore, Guido Davico Bonino, Richi Ferrero, Mauro Avogadro, Walter Malosti, Jeff Wall e altri. Ideatrice della Culture-Dance, ha costituito una compagnia di teatro-danza affermandosi in vari Festival, ricevendo riconoscimenti e premi. Come coreografa e docente di teatro-danza ha collaborato con il Teatro Stabile di Torino, Enti Istituzionali, Associazioni Culturali, UniPop Torino, lo stilista Diego Dalla Palma, specializzandosi in “linguaggio ed espressione del corpo e della voce”. Attrice dagli anni ’70, ha interpretato testi di Shakespeare, Marguerite Yourcenar, Arthur Rimbaud, Italo Cremona, Luigi Lunari, Giovanni Lavia; per il cinema è stata diretta da Giuseppe Lo Console, Paolo Franchi, Louis Nero, Lorenzo Sportiello, Stefano Bessoni. Regista dagli anni ’80, tra le ultime regie: L’Elisir d’amore di Gaetano Donizetti al teatro Alfieri di Asti, Nabucco di Giuseppe Verdi al Musical Theater di Basilea, Il Leone d’Inverno di James Goldman a Torino. Direttore artistico al teatro Gobetti di San Mauro To.se.